Termoablazione

trattamento mini invasivo dei tumori

termoablazione

La termoablazione: che cos'è?

La termoablazione è una tecnica mini-invasiva che viene utilizzata nel trattamento di molteplici malattie, in particolare nei tumori del fegato, nei tumori del rene, nei tumori del polmone e nel trattamento dei noduli della tiroide.

Viene utilizzata nei pazienti che non possono essere sottoposti ad un intervento chirurgico, ed in alcuni casi selezionati come trattamento di prima scelta in alternativa alla chirurgia.

come funziona

La termoablazione sfrutta il fenomeno della morte cellulare che si verifica quando le cellule vengono esposte a temperature molto alte (o molto basse). Utilizzando vari tipi di dispositivi simili a degli aghi (a radiofrequenza, microonde, laser, per crioablazione) è possibile ottenere un innalzamento (o abbassamento) controllato della temperatura nella sede desiderata e la conseguente distruzione delle cellule.

come si fa

La termoablazione viene eseguita in anestesia generale o in anestesia locale a seconda degli organi e delle patologie da trattare. Con la guida dell’imaging (dell’ ecografia, della TAC o in alcuni casi della Risonanza Magnetica), il dispositivo scelto viene inserito all’interno dell’organismo esattamente nella posizione desiderata, in corrispondenza dell’alterazione da trattare. A seconda della patologia da trattare e dal dispositivo utilizzato, viene erogato un certo quantitativo di energia che consente di ottenere la distruzione della quota desiderata di tessuto. Durante tutta la procedura la termoablazione viene monitorata tramite l’uso delle tecniche di imaging, in modo da evitare danni indesiderati alle strutture vicine.

i vantaggi

I principali vantaggi della termoablazione risiedono nella sua minima invasività, che consente di trattare anche pazienti che, per la presenza di altre malattie, non possano sottoporsi ad un intervento chirugico. Poiché con la termoablazione è possibile trattare i tumori con un minimo danno alle strutture sane circostanti, con questa metodica è possibile risparmiare al massimo la funzionalità dell’organo sottoposto a trattamento, con un notevole vantaggio per il paziente.
Inoltre, utilizzando le termoablazioni è possibile ridurre la mortalità e le complicanze correlate all’intervento chirurgico standard, con una riduzione dei tempi di ricovero e dei costi.

gli svantaggi

Purtroppo la termoablazione non può essere applicata in tutti i casi di tumore, anche se si stanno facendo moltissimi progressi e sempre più casi possono essere trattati con questi metodi. In particolare, le termoablazioni funzionano molto bene nei tumori di piccole dimensioni, mentre nei casi di lesioni di grandi dimensioni la probabilità di recidiva è maggiore. Tuttavia, essendo un trattamento minimamente invasivo, un eventuale ritrattamento in caso di recidiva è quasi sempre possibile.

TERMOABLAZIONE: